Città-nel-tempo

Le traiettorie di sviluppo che le città seguono sono molto diverse, per intensità e direzione. Riflettere sui fattori che le determinano caratterizza la mia attività di ricerca ed è il tema principale dei miei corsi. Utilizzo la prospettiva comparativa come punto di partenza, per poi riflettere sugli scenari evolutivi delle città interpretate come sistemi concreti e progressivi. Seguo da molti anni la traiettoria di sviluppo di alcune città europee tra le quali Napoli, Friburgo (Germania), Jena, Weimar, Naumburg, Lipsia, Berlino, Francoforte sull’Oder, L’Aquila, Milano, Torino, Francoforte sul Meno, Lodz. Nell’ultimo anno sono state Salisburgo e Bergamo a entrare nel mio campo di riflessione. Per alcune città ho avuto l’occasione di partecipare alla costruzione di una strategia di sviluppo: Porto Sant’Elpidio (1995), Macerata (1996, 2007-2009), L’Aquila (2013-2015), Napoli (2015-2016).

Bergamo: la costruzione sociale della città fisica

Sulla traiettoria di sviluppo di Bergamo – sulla sua “strategia implicita” – ho tenuto un corso all’Accademia di architettura-USI  nel semestre invernale 2017-18. Spostando l’attenzione dal territorio del comune di Bergamo a quello della “città di fatto” di Bergamo (“Grande Bergamo”) emergono temi di particolare interesse metodologico e teorico. Sto ora ri-organizzando il materiale del corso per una conferenza che terrò il 28 febbraio 2018 all’Accademia di architettura sulle tendenze evolutive della città. Parte del materiale è già disponibile in rete (a questa pagina).

Salzburg: l’intelligenza di una città europea

Sulla strategia di sviluppo di Salzburg (Austria) – e sulla relazione tra città costruita e città sociale – ho tenuto un corso all’Accademia di architettura-USI nell’anno accademico 2016-17. Salzburg è una delle città europee più interessanti per come sta provando a regolare la sua traiettoria di sviluppo di lungo periodo. Ho sintetizzato la strategia di sviluppo in un’infografica che apre la mostra in corso al Museum der Moderne Salzburg, nella quale sono esposti i progetti elaborati dagli studenti dell’Accademia per il loro lavoro di Diploma.