Come-è-difficile

Ho recentemente letto con interesse – e ne ho scritto una recensione [in corso di pubblicazione su “non mollare” – il recente libro di Maurizio Molinari, Perché è successo qui. Viaggio all’origine del populismo italiano che scuote l’Europa (La Nave di Teseo, 2018).

Il risultato delle elezioni del 4 marzo mi appare così semplice da spiegare. Lo trovano difficile da spiegare, invece, molti autorevoli giornalisti italiani. Credo dipenda dal fatto che per trovare le origini di quello che è successo si dovrebbe riconoscere il fallimento del paradigma neo-liberista, che ha orientato le politiche di chi ha governato nella precedente legislatura. Ecco, questo per me è difficile da capire: come ha fatto il paradigma neo-liberista a diventare egemone in un paese come l’Italia?

Mentre lavoravo alla recensione del libro di Molinari ho tenuto alto il morale leggendo La scopa di don Abbondio. Il moto violento della storia di Luciano Canfora (Laterza 2018). Leggo ora (pensando di farne una recensione), l’ultimo libro di Jan Zielonka (Contro-rivoluzione. La disfatta dell’Europa liberale, tempestivamente tradotto da Laterza (2018). Ritiene che in qualcosa almeno i liberali hanno sbagliato. Non consola, comunque.